Come cucinare bene il pesce spada alla griglia

Ci sono tanti modi per cucinare un alimento o preparare una cena squisita. Le modalità di cottura sono tante ed è possibile sfruttare creatività e fantasia quando si prepara da mangiare. Dalle più semplici, come quelle in padella, fino alle più elaborate come quelle al cartoccio e al vapore, hanno bisogno di seguire un procedimento specifico. L’arte culinaria è molto bella, ma chi si dedica alla cucina deve, professionalmente o per hobby, deve rispettare le regole di cottura dei vari alimenti.

Anche quando si cucina qualcosa di leggero, come un piatto di pasta o un pesce alla brace, è importante rispettare i tempi di cottura. Nel caso del pesce, poi, è necessario essere molto attenti perché qualche minuto in più potrebbero renderlo stopposo. Non solo, anche i condimenti devono essere messi con criterio, come sale, pepe, rosmarino e olio.

Quando si parla di pesce, non ci si riferisce solo a quello con le lische, ma anche ai tranci di pesce che possono essere cucinati in svariati modi. Salmone, spada e tonno sono tra i più apprezzati e amati, ma per cucinarli bene è necessario non sbagliare i metodi di cottura. In particolare, il pesce spada alla griglia, perché per renderlo perfetto deve avere la giusta dose di ingredienti per lasciare intatto il vero sapore del pesce.

Come preparare il pesce spada grigliato

Per preparare il pesce spada è necessario prima di tutto scaldare bene la griglia. Nel frattempo, bisogna metterlo a marinare con sale, olio, pepe e rosmarino lasciando che i profumi si mescolino. Quando la griglia sarà calda, si deve mettere il pesce spada e lasciarlo cuocere per circa 5-7 minuti per lato. Durante la cottura, il pesce rilascerà tutta l’acqua e bisogna stare attenti a non superare il tempo necessario ad ogni lato. Infine, per gustarlo al meglio, basta servirlo su un letto di insalata, pomodori e patate al forno.

Non solo, se ti piace il pomodoro pupi optare anche per preparare il pesce spada alla pizzaiola con olive e capperi. Una ricetta deliziosa sia per il pranzo, sia per la cena.

Le proprietà del pesce spada alla piastra

Il pesce, si sa, è un alimento che non deve mai mancare nella dieta. Anche se si tratta di pesce azzurro, molluschi o di tranci di pesce, è importante che sia ben equilibrato con le altre cose da mangiare. Infatti, uno dei principali vantaggi del pesce è quello di avere tanto omega 3, un nutriente importante per il corpo che permette di mantenersi in salute e in buona forma.

Inoltre, il pesce spada è un alimento ricco di proteine e molte volte è inserito nella dieta degli sportivi. Grazie al livello proteico alto e ai grassi essenziali permette di avere un’alimentazione equilibrata.

Codici identificativi delle raccomandate – Cerca

Introduzione

Ammesso che sia vero che il postino suona sempre due volte, ci sono dei casi in cui è preferibile che non suoni affatto: ad esempio quando ci recapitano una multa, una lettera da un avvocato oppure un accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate. In genere, infatti, questi avvisi sono inviati mediante raccomandata, che nel caso in cui fosse recapitata mentre siamo fuori casa troveremmo un avviso di giacenza.

L’avviso di una raccomandata da ritirare, in genere, provoca agitazione e preoccupazione negli italiani: si è sempre portati a pensare il peggio, ad esempio di dover pagare una multa. Ovviamente, per fortuna, non sempre è così. Su molti siti potete trovare il significato dei vari codici di tracciamento, anche se questa informazione spesso potrebbe essere non esatta, parziale o del tutto scorretta. In questo articolo è presente un motore di ricerca interno che permette di cercare le prime due cifre quella raccomandata che avete ricevuto, in modo da sapere prima di che cosa si tratta: ovviamente, pero’, non è detto che questa informazione sia sempre corretta.

Cerca il codice di tracking

Cosa bisogna sapere

In genere gli avvisi di giacenza delle raccomandate riportano un codice numerico a barre, che tecnicamente viene chiamato numero di tracking: si tratta del codice di tracciamento della raccomandata, che permette di identificarla come posizione (cioè dove andarla a ritirare) e disponibilità (quando andarla a ritirare). In genere, poi, dal numero di trading non è possibile risalire al mittente preciso, almeno non allo stato attuale: È possibile comunque risalire alla provenienza geografica della raccomandata (ad esempio Bologna o Roma), ma questo ovviamente non fornisce informazioni significative, e spesso ci porta fuori strada.

L’unico modo per sapere che cosa ci hanno mandato è quello di andare a ritirare la raccomandata dove indicato, portando con noi il cartoncino oppure, a seconda dei casi, lo scontrino di avviso.

Suggerimenti per il ritiro della raccomandata

In genere ritiro di raccomandata non presenta particolari problemi: bisogna andare dopo la data indicata, entro un termine massimo prestabilito – ad esempio cinque giorni – presso l’ufficio postale o l’ufficio (ad esempio del corriere) che tiene in giacenza raccomandata. Nel farlo bisognerà portare con se due cose:

  • Un documento di identità valido, oppure la fotocopia della delega di chi deve ritirare raccomandata;
  • L’avviso che ci è stato lasciato nella cassetta della posta.

In genere sul cartoncino o sull’avviso cartaceo viene riportato chiaramente l’indirizzo presso il quale bisogna andare; in alcuni casi, comunque, questo indirizzo deve essere verificato facendo una telefonata al recapito E chiedendo conferma.

Nel caso delle Poste Italiane, poi, si può cercare anche direttamente il numero di tracking con l’app ufficiale. Un suggerimento pratico, a tale proposito, è quello di installare l’app Ufficio Postale, e di cercare il codice identificativo (cioè il numero di tracciamento) riportato sul cartoncino, o sull’avviso cartaceo, che avete trovato nella cassetta della posta. Se lo cercate lì all’interno dell’app, avrete un’informazione sicura su:

  • dove andare a prendere la lettera (vi dirà dove si trova la posta e ve la geolocalizza);
  • quando la raccomandata è ritirabile (se andate prima della data indicata non la trovete);
  • gli orari dell’Ufficio Postale in questione

In alternativa, potete provare a cercare il numero di tracking dal sito ufficiale delle Poste, oppure (a seconda dei casi):

Attenzione, infine, che non tutti spediscono raccomandate mediante Poste Italiane: ad esempio enti come Inarcassa potrebbero fare uso, per determinati avvisi, dei servizi offerti da Nexive (cercare il numero di tracking su Sistema Completo). Altri corrieri come Poste Private inviano anch’essi raccomandate, per cui potrebbe non essere banale risalire ad informazioni precise dal numero di tracking

Raccomandate: tutti i codici identificativi

Ricerca interattiva dei codici identificativi delle raccomandate, e loro significato. Istruzioni: cerca il codice delle prime 2 o 3 cifre presenti sull'avviso della raccomandata per provare ad identificarla.
CodiceProbabile provenienza / Oggetto
63Atto o comunicazione INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)
65Atto o comunicazione INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)
630Atto o comunicazione INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)
650Atto o comunicazione INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)
616Sollecito pagamento bollette luce, gas, acqua e TASI / spazzatura (presso alcuni comuni, tra cui quello di Rende, CS), mancato pagamento di un bollo auto/moto, dichiarazione dei redditi
670Equitalia
671Equitalia
689Equitalia
665Assicurazioni, sinistri stradali
648Banche, bancomat, Agenzia delle entrate
649Banche, bancomat, Agenzia delle entrate
669Banche, bancomat, Agenzia delle entrate
613INPS, Agenzia delle entrate, multe e tributi
615INPS, Agenzia delle entrate, multe e tributi
612Agenzia delle entrate, Banche
614Agenzia delle entrate, Banche
0693Agenzia delle entrate, Banche
608Avviso da ente pubblico
609Avviso da ente pubblico
75Multa, atto giudiziario
76Multa, atto giudiziario
77Multa, atto giudiziario
78Multa, atto giudiziario
79Multa, atto giudiziario
12Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
13Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
14Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
15Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
151Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
1513Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
1514Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
1515Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
781Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
782Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
783Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
788Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
789Raccomandata semplice: può provenire da privato o professionista, potrebbe essere la lettera di un avvocato, un avviso per fattura in scadenza / insoluta, ecc.
050Raccomandata Veloce
056Raccomandata Veloce
re123Raccomandata dall'estero

Intervista – Grande successo di pubblico per la personale di Graziano Ciacchini

Il poliedrico artista Graziano Ciacchini è stato intervistato a seguito del successo riscosso dalla sua ultima mostra personale dal titolo “Suburbio” tenutasi in Toscana ad Ottobre 2018.

D: Un tuo commento di valutazione sull’ultima tua recente mostra; sei rimasto compiaciuto in generale?
R: La mia ultima personale si è svolta a Ponsacco, in provincia di Pisa, luogo dove vivo, dal 12 al 15 Ottobre scorso. Pensata ed organizzata nei giorni della festa del patrono che richiama tantissime persone anche dalle città vicine, ed ubicata in uno spazio posto sul corso principale, ha avuto un grande successo di pubblico. La soddisfazione maggiore è stata quella di scoprire molta curiosità e molto interesse verso i temi che affronto miei miei lavori, con molte persone mi sono soffermato a parlare ed a confrontarsi sul messaggio trasmesso e sulle emozioni recepite.

D: Ti senti affine nello stile pittorico alla formula espressiva del paesaggismo?
R: Sono appassionato di quel tipo di pittura e molto attratto dalle rappresentazioni sia del paesaggio agricolo che di quello urbano, fatte dai maggiori esponenti del ‘900 in Toscana. Sono poi irrimediabilmente affascinato dal paesaggio marino e collinare della zona in cui sono nato e nella quale vivo. Credo che queste parti del vissuto e dell’immaginario tornino nei miei lavori, non come una riproduzione reale dell’intono, ma come elementi di un canone personale più votato al tentativo di rappresentare emozioni.

D: Nei tuoi dipinti manca spesso la figura umana; da cosa deriva questa scelta certamente non casuale ma ben mirata?
R: Preferisco incontrare luoghi del mio immaginario e rappresentarli per quello che sono, espressioni del mio pensiero e del vissuto. C’è un rapporto profondo e molto personale con i miei lavori, come se fossero una continua ricerca votata all’emersione. Nemmeno la presenza dei personaggi velati che io chiamo confidenzialmente “animilli”, colma la lacuna dell’assenza di umani, loro sono la rappresentazione del pensiero che ha pensato l’immagine, inserito dentro l’immagine. La guardano la osservano silenziosi con il privilegio di abitarla.

La pittura di Graziano Ciacchini tra percezione e sperimentazione

Uno sperimentalismo pittorico quello di Graziano Ciacchini che rifugge volutamente da situazioni estreme e radicali e attinge piuttosto dalla potenza emozionante della resa compositiva, partendo dai mezzi tradizionali e articolando paradigmi narrativi di suadente formulazione. Il colore, talvolta più marcato e talvolta più tenue nella corposa orchestrazione tonale, produce e accentua un effetto di plasticismo ricercato. La mancanza di figurazione umana non penalizza e non mortifica il sistema scenico e anzi genera una sorta di curiosità stimolante nello scoprire se e dove la traccia umana ha lasciato un segno e un segnale più o meno tangibile e visibile del suo passaggio. L’assenza della componente figurale umana trascende dall’intento comunicativo che è forte e intenso a prescindere e segue canali percettivi di complessa visionarietà semantica. Artefice di una pittura colta, non disperde le sensazioni ma le immette in modo mirato, sperimentandole direttamente su se stesso, per poi condividerle con lo spettatore. I quadri rispecchiano la simbolica trascrizione della sua personale visione delle cose, senza mai inseguire un idealistico e falsato sguardo oggettivo, freddo e rigido, ma cercando di afferrare e mostrare ciò che il cuore e l’anima gli suscitano nel profondo. Il suo sguardo indagatore accorato è sempre accompagnato e guidato dall’intuito intellettuale, che lo traduce in modo sobrio, misurato e controllato. Il dispendio di segno e di materia non cerca una resa fotografica della realtà, ma un approccio consapevole dell’arte diviso tra percezione empatica e sapere cognitivo, in una rivisitazione realistica dove si stabilisce un perfetto equilibrio di “dominatio” tra il contenuto sostanziale fantastico e la struttura formale reale. Di recente Graziano è stato protagonista in mostra dal titolo “Suburbio” allestita a Ponsacco dal 12 al 15 Ottobre 2018, riscuotendo meritati consensi d’apprezzamento.

Concerto dell’Immacolata 2018 di Noi per Napoli

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE NOI PER NAPOLI 

Presenta

l’8 dicembre 2018 alle h.19.30

presso il Complesso monumentale di Sant’Anna dei Lombardi

Piazza Monteoliveto n.4 Napoli

Il tradizionale

CONCERTO DELL’IMMACOLATA

( Luoghi Storici e Musica)

con la visita guidata della splendida cinquecentesca Sala del Vasari e,novità quest’quest’anno, dell’Ipogeo.

Anche quest’anno per il tradizionale incipit in occasione delle festività natalizie, verrà presentato dall’Associazione Culturale Noi per Napoli il Concerto dell’ Immacolata con l’esecuzione di un repertorio che comprende le piu’ belle ed immortali melodie mariane, quelle meno note ma altrettanto degne di ascolto, di brani sacri di grande ed intensa spiritualita’porranno l’accento sulla figura della Vergine Maria come madre e donna nella sua più vera umanità,presentati attraverso le voci di autori laici,con la finalità benefica di donare alla mensa dei senzatetto della Caritas di Santa Chiara, in Piazza del Gesù a Napoli, generi di prima necessità.

Iniziativa realizzata sempre in collaborazione e con il Patrocinio Morale dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania in vista di valorizzare sempre le bellezze ed i tesori del nostro patrimonio storico artistico, promuovendo la conoscenza storica abbinata sempre alla musica ed al Bel canto, rendendoli accessibili ai cittadini napoletani ed agli ospiti in visita a Napoli in questi giorni di festa, un progetto che coniuga arte,cultura e solidarietà.

Gli artisti saranno : il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, artisti del Teatro San Carlo, il tenore Lucio Lupoli, il flautista M° Andrea Ceccomori, accompagnati dal M° Maurizio Iaccarino pianista, con gli interventi storici del giornalista,storico e critico teatrale Dott. Giuseppe Giorgio.

Foto di Gaetano Del Mauro

Il Concerto sarà preceduto dalla visita guidata al complesso di S.Anna dei Lombardi, della Sala Vasari e dell’Ipogeo dalle h.18.00 su prenotazione !

Contributo Associativo valido per Visita guidata + Concerto 12€

Tickets online

http://www.etes.it/EventiController?az=EventiManager&subaz=getDesc&titolo=Concerto%20Dell%27Immacolata&argomento=43&servizio=9&prodotto=65737

Info e prenotazioni : Associazione Culturale Noi per Napoli 3394545044 3277589936

Tickets point: Every Tour Via S.Brigida n.13 Napoli Tel 0815518654

Edicola Piazza del Gesù

Info point CulTour Naples P.zza Miraglia Napoli 366 3325866

Via mail anoipernapoliart@gmail.com

oppure Sul sito webwww.noipernapoli.it

https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/

Via mail a noipernapoliart@gmail.com 
oppure Sul sito web www.noipernapoli.it

https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/

Le migliori cose da visitare a Sofia

Quando si va in vacanza è importante sapere avere un piano ben strutturato delle cose da vedere. Per esempio, quando si va in una capitale europea ci sono molte cose che possono essere visitate, come chiese, monumenti storici, palazzi e musei. Per questo, è importante sapere cosa fare nei pochi giorni a disposizione senza perdere tempo.

Le piccole vacanze riguardano sia le grandi, sia le piccole capitale europee. Una di queste è Sofia, la capitale della Bulgaria, ci sono molti elementi che la rendono una città perfetta per un fine settimana di relax.

Cosa vedere a Sofia

Tra le tante cose da vedere non bisogna dimenticare il fatto che è stata una repubblica dell’Ex Unione Sovietica. Il regime comunista ha governato fino a due decenni fa e da quel momento il paese ha iniziato ad attraversare un cambiamento continuo, sia in termini economici, politici e sociale.

L’apertura verso i mercati occidentali ha permesso l’entrata di grandi capitali stranieri che stanno contribuendo alla modernizzazione del paese. Infatti, chi si reca in vacanza in in Bulgaria scoprirà tanti piccoli segreti che la rendono la perla dell’Europa occidentale. Infatti, quando ci si chiede cosa visitare a Sofia la prima risposta che sale in mente sono gli antichi edifici del comunismo, le piazze e le varie opere architettoniche che contribuiscono a rendere particolare questa capitale.

Inoltre, nonostante il regime comunista, la Bulgaria è un paese cristiano ed è fortemente presente la chiesa ortodossa. Ci sono molte chiese, cappelle e cattedrali in cui è possibile vedere affreschi e decorazioni della chiesa ortodossa.

Cose da sapere sulla città di Sofia

In queste chiese è presente l’influenza bizantina che si è tramandata nel corso dei secoli. Se non lo sapevi, l’impero bizantino è caduto nel 1492, ma è esistito per molti secoli fino a quando l’Impero Ottomano non ha conquistato Costantinopoli, chiamata adesso Istanbul. I territori della Bulgaria sono stati toccato dalla presenza bizantina prima, e da quella musulmana dopo. Infatti, in città è possibile visitare anche delle mosche in cui è presente una nutrita comunità araba.

Visitare Sofia almeno una volta nella vita è importante, perché ci sono molte particolarità che possono essere visitate. Una di queste sono gli antichi reperti romani a cielo aperto presenti nel centro della città. Devi sapere che Sofia è considerata come la terza città più antica del mondo, dopo Atene e Roma. La tribù dei Serdi la fondò nel corso del IV secolo a.c. Nel tempo questo insediamento divenne un crocevia per le popolazioni che abitavano i balcani assumendo molta importanza, soprattutto per l’Impero Romano.

Ebbene sì, Sofia è una città ricca di storia e grazie ai tanti voli low cost è possibile pianificare un piccolo viaggio in questa capitale Europea. Nel corso degli anni il governo bulgaro si è avvicinato all’Unione Europea ed è diventato membro dal 1° gennaio 2017. Allora, che cosa aspetti per andare a fare una piccola vacanza in est Europa? Non solo, il costo della vita è più basso ed è possibile risparmiare qualcosa quando si esce a mangiare al ristorante.