Realizzare un sito web per una struttura veterinaria

Realizzare un sito web per una struttura veterinaria
Vota questo articolo

Progettare un sito web che produca dei risultati, cioè che permetta di trasformare l’utente in un potenziale cliente, è un’operazione complessa, le cui varie fasi devono essere ben studiate.

Veterinarioincitta.it cerca con questo articolo di analizzare la progettazione di un sito web per le strutture veterinarie. I consigli che trovate in rete per la realizzazione di un sito web sono validi anche per i veterinari; in questo articolo cercheremo di approfondire gli aspetti più pertinenti all’attività di un veterinario.

Cura l’immagine del sito

Qualsiasi web designer ti darà questo consiglio, perché è ovviamente corretto; ma come si coniuga per una struttura veterinaria?

Spesso ci capita di imbattersi in siti di veterinari la cui veste grafica potrebbe essere utilizzata per attività completamente diverse da quella di un veterinario. L’impatto che la grafica di un sito ha agli occhi dell’utente deve rimandare immediatamente all’attività pubblicizzata dal sito.

Quando il vostro esperto web vi presenterà la veste grafica del vostro futuro sito, chiedetevi che impressione vi fa nei primi due secondi; quale è l’impatto al vostro occhio? Da cosa è attirato il vostro occhio nei primi istanti?

Dovete sapere che l’occhio umano nei primi istanti che visualizza un sito è attratto dalle immagini; dovete scegliere almeno una bella immagini che faccia capire subito che il sito visualizzato è quello di una struttura veterinaria e chiedete al web designer di collocarla nella parte superiore della vostra homepage. Sottolineo superiore, cioè in quella parte che visualizzo senza dover scorrere la pagina almeno con dispositivi che hanno schermi superiori a quelli di uno smartphone.

Studia bene la struttura e i contenuti del sito

Anche questo è un consiglio che si può applicare a qualsiasi progetto web; nel caso dei veterinari, oltre ai vari consigli applicabili a tutti i siti, vuol dire avere nel menù di navigazione la voce “Prestazioni” che apre un menù secondario le cui voci sono le prestazioni offerte dalla struttura veterinaria. Ogni singola voce porterà l’utente alla relativa pagina in cui sarà approfondito il significato della prestazione, i veterinari che si occupano della prestazione, eventualmente il prezzo ed eventuali consigli.

Una sezione che non tutti i siti dei veterinari hanno è quella dello staff; fate le foto a tutti i veterinari e persone che lavorano nella struttura e pubblicatele insieme al ruolo e mansioni nella pagina staff. Se la struttura veterinaria è composta da una sola persona o da poche persone potete pubblicare la o le foto nella pagina “Chi siamo”.

Mettere sul sito i volti delle persone che si prenderanno cura degli animali rassicurerà i clienti che ancora non vi conoscono di persona.

Fate emergere le differenze con i concorrenti

Un sito web serve anche e soprattutto per far emergere quegli aspetti che vi differenziano dalla concorrenza e potrebbero fare la differenza agli occhi degli utenti; nel caso di una struttura veterinaria questi aspetti sono

– il pronto soccorso aperto 24h su 24h

– Servizio a domicilio

– Registrazione all’anagrafe

– Day Hospital

– Terapia del dolore

+++++++

Ti potrebbero interessare ...

Esperto SEO per ottimizzazione onsite sito WordPre... Ciao a tutti, sono alla ricerca di un Esperto SEO per ottimizzare onsite un sito a tema economia basato su CMS WordPress. Si tratta di ottimizzare t...
– AV Data Recovery Chiama Subito per un preventivo gratuito immediato e sul posto. Gli unici che eseguono il lavoro sul tuo supporto direttamente in Sede a Roma e fanno ...
La chat usata come mezzo per il Business Chat per business Le chat per il business rappresentano il punto di contatto principale tra utenti ed aziende, per la loro immediatezza e puntualità: ...
Il TMS: cos’è e come funziona Vettori convenienti e percorsi ottimali sono alcuni dei vantaggi garantiti dal TMS (Transport Management System) Nella logistica la necessità di aver...
+++++++
Web Hosting