Bolier in pompa di calore: è davvero più conveniente di quello elettrico?

Bolier in pompa di calore: è davvero più conveniente di quello elettrico?
Vota questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo una missiva ricevuta nei giorni scorsi:

“Buongiorno, ho intenzione di sostituire il mio boiler elettrico con uno a pompa di calore. Da più parti, ho sentito che si potrebbe ottenere un risparmio fino al 70%, soprattutto se lo posiziono in bagno con tubo esterno per far uscire l’aria fredda, dato che il boiler aspira aria calda dall’interno del bagno. È veramente così?”

Carissimo utente, le pompe di calore sono da qualche tempo divenute una valida soluzione di riscaldamento e refrigerazione, in grado di assicurare un ottimo rendimento energetico. Infatti, se ben progettato e installato, un impianto di condizionamento di questo tipo può garantire un risparmio in bolletta che varia tra il 40% e il 70% rispetto alla spesa prevista dai sistemi di climatizzazione tradizionali.

A questi vantaggi si possono poi sommare le ridotte emissioni inquinanti e la possibilità di avvalersi delle detrazioni fiscali al 50 e 65% previste dagli Ecobonus.

Per garantire il massimo delle prestazioni è però fondamentale che l’installazione venga effettuata correttamente e che l’impianto sia collocato in un ambiente consono. Per questa ragione il consiglio è quello di avvalersi dell’ausilio di tecnici qualificati e preparati che, previo sopralluogo presso l’abitazione, sapranno consigliarle la migliore soluzione.

+++++++ Pubblicità +++++++
avatar
  Subscribe  
Notificami