Che cos’è la local SEO (e a cosa serve)

Che cos’è la local SEO (e a cosa serve)
5 (100%) 3 voti

Introduzione

In genere siamo abituati a pensare al Web come di realtà che offrono servizi esclusivamente on-line: possiamo ordinare da Amazon qualsiasi prodotto farlo arrivare da qualsiasi parte del mondo, ad esempio, questo vale per moltissimi negozi diffusi su internet. Le consulenze che si fanno on-line su un altro esempio di dematerializzazione del lavoro grazie al web, esattamente come succede per le aziende di video on demand come Netflix.

Esistono tuttavia molte aziende che producono cercano di diffondere i propri prodotti grazie a internet su base geografica: pensiamo ad esempio a chi volesse offrire dei servizi di traduzione per una determinata area geografica, oppure in generale volesse farsi trovare da chi cerca qualcosa in una certa zona. Pensiamo ad esempio ad un turista che arrivi a Milano: se non l’ha fatto prima, è molto probabile che cerchi con Google un hotel in zona, così come un ristorante, una trattoria, un bed & breakfast e così via. Questo per inciso avviene soprattutto mediante smartphone, proprio perché è tipico che una persona si trovi per strada e le venga in mente di cercare un servizio specifico nella zona. Altri esempi tipici in cui la vicinanza di un servizio è un valore aggiunto (a volte anche più della qualità del servizio stesso) E ad esempio la ricerca di un idraulico o di un elettricista, come potrei fare io ad esempio nel cercare un “idraulico Roma Montesacro” oppure “elettricista Milano nord“.

Avere chiare queste dinamiche, ed essere consapevoli che queste ricerche sono in ampia crescita, è alla base della comprensione della local SEO, che – come suggerisce il nome stesso – è l‘ottimizzazione per i motori di ricerca di siti ed aziende che cerchino la propria “identità” geografica, e vogliano farsi trovare facilmente in questi termini.

Definizione di local SEO

Se la SEO generica tende a farci rendere visibile su Google sui motori per ricerche targetizzate sul nostro business, a prescindere da dove vengano fatte, per la SEO locale il discorso diventa molto più specifico: in quest’ultimo caso infatti si tratta di posizionare un sito Web per una determinata zona, città, regione, quartiere e così via.

Posizionare un sito per la Local SEO significa prendere una serie di accorgimenti che possono andare in più direzioni:

  • ottimizzazione on page local SEO;
  • ottimizzazione off page local SEO;
  • creazione e gestione continuativa di una scheda Google My Business.

Clienti tipici interessati alla local SEO

Se queste idee ti interessano per far crescere la tua azienda dovresti valutare attentamente, prima di tutto dal punto di vista del marketing, che la tua attività sia idonea per qualcosa del genere. Se vendi solo servizi on-line ovviamente non ha senso farlo, tranne casi molto particolari; se invece ti occupi di servizi da effettuare per esempio a casa del cliente la local SEO potrebbe davvero fare a casa

Se hai una delle seguenti attività ti potrebbe interessare la local SEO:

  • hotel, B&B e strutture alberghiere
  • professionisti come ingegneri, architetti, medici generici, dentisti
  • operatori della ristorazione, quindi ristoranti, trattorie, ecc.
  • artigiani
  • lavoratori individuali come elettricisti, idraulici e così via;

Ci sono anche alcune aziende e web agency che operano in buona parte a livello di consulenze localizzate geograficamente, e che sono specializzate nel settore in questione grazie ad accorgimenti ad hoc: ad esempio SEO Roma lavora con molte realtà e siti web annessi a Roma e provincia.

Google My Business: lo strumento base

Google My Business è uno strumento che può essere fondamentale per la local SEO: esso infatti permette di creare e gestire delle schede sintetiche sulla tua attività, ad esempio la tua polpetteria in zona Marconi a Roma. Grazie al tuo account Google avrai la possibilità di:

  1. Inserire il nome della tua attività (ad esempio Antani SRL);
  2. Descrivere in modo accurato quello che fai, in modo che gli utenti I potenziali clienti possono trovarti facilmente
  3. Ricevere delle recensioni  (le “stelline”) da parte degli utenti di Google che sono già stati da te
  4. Caricare delle foto o dei video dell’esterno del tuo negozio o dell’interno dei tuoi uffici
  5. Indicare precisamente l’indirizzo, in modo da essere reperibile anche su Google Maps
  6. Precisare gli orari di lavoro, ovvero quelli di apertura chiusura del locale
  7. Inserire il tuo numero di telefono, la tua e-mail e l’indirizzo web del tuo sito ufficiale

In quest’ottica è fondamentale fornire più dettagli utili possibile, E cercare di inserire una corrispondenza parziale esatta tra una ricerca che viene fatta molto di frequente dei tuoi potenziali clienti ed il titolo e/o la descrizione della tua azienda in Google My Business.

Cosa considera Google per posizionare un sito nella local SEO?

Secondo Google il posizionamento della tua scheda Google My Business è determinato dai tre parametri noti come rilevanza, evidenza (che vuol dire: notorietà) e distanza.  Si tratta di cose in parte intuitive ed in parte no, riservate il più delle volte agli addetti lavori per le loro valutazioni.

Invece di spiegarle nel dettaglio, cercheremo di capire quali sono i suggerimenti di Google per essere facilmente reperibile in questo modo, cioè in termini di Local Search, che riguardano 1) inserire informazioni complete, veritiere, scritte in modo comprensibile e non inutilmente lunghe 2) aggiornare spesso la scheda delle attività, caricando nuove foto ad esempio 3) indicare in modo preciso gli orari di apertura 4) rispondere sempre alle recensioni degli utenti, soprattutto se sono negative o neutre.

(fonte)

Ottimizzare un sito (SEO onpage) per la local SEO

Per quello che riguarda l’ottimizzazione del sito tradizionale della tua azienda come local SEO, I suggerimenti sono quelli classici che si danno in ambito SEO: quindi cercare di utilizzare il nome della città in cui vi trovate almeno all’interno di un titolo o di un H1. In questa situazione potrebbe essere già necessario fare delle modifiche tecniche al sito. Ovviamente non finisce qui: bisogna anche ottimizzare la meta description della pagina, si possono anche utilizzare il markup di schema.org e si possono in genere a prendere degli accorgimenti a livello di link internim al fine di migliorare la visibilità della pagina e far capire a Google di che cosa si tratta.

Ovviamente la maggiorparte di queste operazioni è meglio che siano effettuate da un consulente specializzato.

SEO offpage per la local search

Per quello che riguarda l’ottimizzazione esterna del sito tradizionale della tua azienda come local SEO, i suggerimenti sono quelli classici che si danno in ambito SEO: è molto importante essere citati dall’esterno, quindi avere una pagina da un sito esterno (autorevole, cioè famoso) che possa permettere l’inserimento di un link al nostro sito. I fattori di posizionamento in questo caso sono molto complessi, ed in genere è meglio che siano effettuati (anche qui) da un consulente specializzato.

+++++++ Pubblicità +++++++

Ti potrebbero interessare ...

La SEO ti aiuta quando vengono rilasciati degli ag... Quando noti delle variazioni rispetto ai posizionamenti del tuo sito web su Google e delle consequenziali visite entranti, la SEO ha la rispostaGo...
+++++++ Pubblicità +++++++
avatar
  Subscribe  
Notificami