Passeggiata a Marechiaro

In un caldo pomeriggio settembrino, per concedersi un momento di pausa dalle loro prove musicali, la coppia dei due artisti,il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, si sono dedicati ad una passeggiata presso uno dei siti più magici della città di Partenope: il Borgo di Marechiaro

E qui, complici la lieve brezza marina e l’incanto del paesaggio, carico di memorie poetiche e musicali, non hanno potuto resistere dall’intonare in diretta,live con grande partecipazione emotiva, le note dell’omonima Marechiaro,capolavoro di due grandi autori come Salvatore Di Giacomo e Francesco Paolo Tosti,ispirati dalla Fenestella, a bella vista sul mare quieto e dalla targa con incise note e parole della canzone…

Passeggiata a Marechiaro

Il tutto immortalato dalla ripresa videoPasseggiata a Marechiaro di un turista presente sul posto e che i due artisti lirici hanno desiderato diffondere sul loro canale Youtubehttps://www.youtube.com/user/LucaLupoliTenore, tanto da diventare un video” virale”, ottenendo in meno di 24 ore un successo di ben 21.000 e più visualizzazioni, che continuano ad aumentare, con loro immenso piacere e stupore per aver condiviso con il pubblico un attimo del loro tempo di riposo in maniera così spontanea ed immediata.

I due artisti, dopo i vari impegni estivi che li hanno visti protagonisti in varie Rassegne e spettacoli con il loro Recital lirico dedicato al Bel canto liberty,presso il Teatro Sancarluccio, poi con le Sere d’Estate in Villa Floridiana,la Rassegna Cinemart per l’Estate a Napoli, a Gaeta sulla Terrazza Borbonica con Le Pagine d’oro del bel canto, hanno in programma, oltre alla loro attività al Teatro San Carlo, altri concerti ed imminente sarà l’uscita di un loro singolo “lirico pop”,dedicato all’amore per la musica ” Anche quando non vuoi”, coprodotto dall’Associazione Culturale Noi per Napoli con Suono Libero Music, con testo di Paolo Audino, autore di Andrea Bocelli, Mina, Amedeo Minghi e musica di Nando Misuraca.

Inoltre Olga De Maio e Luca Lupoli saranno nelle edicole di tutta Italia con una pagina a loro dedicata sul settimanale Eva nelle prossime settimane …

Vi invitiamo pertanto a non perdere questi prossimi appuntamenti della ” coppia lirica ” De Maio Lupoli, seguendoli sul loro canale YoutubeLucaLupoliTenoreOlgaDeMaiosoprano,

sulla pagina Facebook dell’Associazione Culturale Noi per Napolihttps://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/,

sul sitohttp://www.noipernapoli.it/.

E gustatevi questo quadretto su Marechiaro Passeggiata a Marechiaro, lasciando un vostro like e commento, in tale modo i due artisti vi potranno rispondere.

Come funziona la depilazione laser?

L’epilazione laser è una tecnica che permette la rimozione dei peli superflui su viso e corpo, attraverso apparecchiature che agiscono sul bulbo pilifero. Nella depilazione laser infatti, il pelo non viene strappato. Il follicolo viene distrutto grazie al raggio laser.

A differenza delle classiche tecniche di depilazione, che rimuovono solo la parte apicale del pelo, l’epilazione laser consente di asportarlo nella sua interezza, bulbo pilifero compreso.

La sua lunghezza d’onda attacca esclusivamente il bulbo pilifero, senza deteriorare nessun’altra struttura della pelle. La melanina, il pigmento responsabile del colore del pelo, assorbendo la luce prodotta dal laser si riscalda a più di 60 °C e distrugge il follicolo pilifero. Risultato: quest’ultimo non produce più peli.

La procedura è sicura e consente di eliminare la peluria per un lungo periodo di tempo. Grazie a lunghezze d’onda specifiche per le diverse tipologie di pelle, il laser emette un fascio di luce che riscalda il fusto del pelo e la sua radice. Lo scopo finale è quello di provocare, seduta dopo seduta, un progressivo assottigliamento e diradamento della peluria, rallentandone fortemente la ricrescita e rendendola non visibile ad occhio nudo.

La depilazione laser è quasi indolore, al massimo può provocare una sensazione di fastidio, simile a un puntura di ago, o forte calore. Ogni impulso del laser agisce su una superficie di circa due centimetri quadrati. Sia l’estetista o il medico estetico che il paziente devono portare degli occhiali protettivi.

Questo tipo di intervento è particolarmente consigliato a chi è stanco/a di ricorrere frequentemente a cerette, rasoi e vari altri metodi di depilazione: oltre ad essere indolore infatti, favorisce una riduzione della quantità e del diametro dei peli, nonché una ricrescita lenta, se non addirittura inesistente grazie all’eliminazione totale. L’importante è rispettare gli accorgimenti sopra indicati e sottoporsi a un numero adeguato di sedute.

L’epilazione laser può essere eseguita nei saloni estetici certificati o negli studi medici. In base alla zona da trattare, sono necessarie diverse sedute, pianificate con cadenza mensile o bimestrale.

Non ci si sbarazza dei peli in una volta sola: si consiglia di effettuare da 5 a 10 trattamenti, una varaibilità che dipende dall’età, dal tipo di pelle e dalle caratteristiche dei peli. La durata della seduta varia da 15 minuti a 4 ore, a seconda della zona da trattare. Via via che si eseguono i trattamenti, infatti, i peli ricrescono meno velocemente (da 4 settimane all’inizio, a diversi mesi in seguito) e sempre più sottili.

La zona interessata dev’essere preventivamente rasata, in modo da garantire che la potenza del fascio di luce venga diretta verso il bulbo pilifero; inoltre, dev’essere preventivamente detersa, quindi privata di creme, profumi, deodoranti o qualunque prodotto che possa interagire con il laser. Inoltre, è necessario evitare di fare la ceretta, togliere i peli con la pinzetta o decolorarli un mese prima dell’epilazione.

I rischi più frequenti sono rappresentati dalle macchie; si tratta di ipo o iperpigmentazionicutanee, generalmente a regressione spontanea in qualche settimana o mese, ma statisticamente rare (1-7%). La macchie chiare si verificano se si agisce su una Cute abbronzata perché si danneggia la melanina; le macchie scure si verificano per un effetto termico di stimolazione della melanina nelle zone vicine al pelo.

Altri rischi più rari sono le infezioni, qualora un trattamento troppo energico sia seguito da vesciche.

Epilcentre offre depilazione definitiva con laser a Brescia usando le migliori tecnologie certificate laser e luce pulsata. Unisciti anche tu a migliaia di clienti soddisfatti e ottieni i risultati desiderati a costi certi.

La fustellatrice più potente ed efficace

61 anni di attività per una delle aziende più attive e leader nella produzione di macchine fustellatrici, la Chiesa Artorige si mantiene costantemente al passo coi tempi e fa dell’innovazione tecnologica un mezzo per ottenere macchine sempre più performanti. E’ il caso della Sanson F1 EDI che è un gioiellino di macchina, frutto di attenta e curata progettazione e ricca di tecnologia. E’ così avanzata che il suo uso è semplice ed intuitivo, il ce la rende adatta anche ad operatori alle prime armi che, in breve tempo, riusciranno ad impratichirsi nel suo utilizzo. A corredo della macchina si fornisce anche un pc dotato di software per la gestione del taglio, su piattaforma Windows, oltre ad un monitor LCDTFT a colori da 15”, ingressi per USB e CD-ROM, oltre alla scheda di rete. Tutto il sistema può essere gestito anche da remoto grazie alla teleassistenza: il personale tecnico dell’azienda può intervenire e rimediare ad eventuale problemi o disservizi. Tutti i settaggi iniziali vengono guidati dai tecnici specializzati di Chiesa, in modo da garantire una resa ottimale del materiale e uno spreco ridotto al minimo. Su richiesta, viene fornito al cliente un sistema di ottimizzazione CAD+NESTING. Questa fustellatrice è in assoluto la prima macchina automatica il cui funzionamento avviene con sistema elettrico e non idraulico. Questo genera una serie di vantaggi non trascurabili: facile e maggiore controllo delle operazioni di fustellatura, totale possibilità di personalizzazione in base alla fustella ed al tipo di materiale, meno rumorosità durante il lavoro, notevole risparmio sui costi di gestione, ridotto consumo energetico perché l’energia viene utilizzata in tutta la sua potenza solo nel momento del taglio, dimensioni ridotte, inferiore manutenzione, software immediato e di agevole utilizzo, taglio regolato esclusivamente in base all’altezza della fustella. Infine anche il sistema di alimentazione contribuisce all’efficienza della macchina permettendo un taglio velocissimo e preciso al contempo. Si tratta di un innovativo alimentatore a pinze, progettato per essere più efficiente dei vecchi sistemi di alimentazione a rullo. La resa è ottima sia con materiale ad un solo strato, che con materiale a più strati e questo consente un risparmio di materiale ulteriore, fino al 10%. Sul sito http://www.chiesaartorige.com/ tutto quello che c’è da sapere sul mondo delle fustellatrici.

6 Suggerimenti per far crescere un’Agenzia Immobiliare

Un’Agenzia Immobiliare da costruire ex novo necessita impegno e pianificazione

1) Scegliere un broker quando si apre un agenzia immobiliare

Scegliere un broker per portare avanti l’attività di Agenzia Immobiliare potrebbe essere la differenza tra successo e fallimento quando si è agli inizi della carriera. Fare la scelta giusta richiede una comprensione delle proprie esigenze, sia in termini di reddito che di formazione. Un broker può offrire più lead provenienti da potenziali clienti e può dare la possibilità a chi è alle prime armi di ottenere l’addestramento necessario per fare un buon lavoro con i prospect.

2) Las scelta del broker immobiliare in base alla divisione del danaro

Mentre le “divisioni” possono gravare pesantemente nella prima selezione di un broker, non dovrebbero essere gli unici criteri da tenere in considerazione. Sarebbe da fare presente che la divisione iniziale può migliorare se si riesce a mostrare al broker che si è diventati anche generatore di deal. Quindi, qualsiasi decisione si debba prendere, sarà opportuno evitare che venga basata unicamente sulle divisioni.

3) Curare le liste dei Prospect quando si diventa si crea un’agenzia immobiliare

Aspetto sicuramente importante costituisce nel costruire la propria ” sfera di influenza ” o il database dei potenziali clienti. Molti sono i vecchi metodi “provati e veri” utilizzati da altre Agenzie Immobiliari per iniziare e se ad oggi sono ancora operative, significa che il metodo ha funzionato. Quindi prendere spunto sui metodi operativi delle Agenzie consolidate, potrà facilitare l’aumento de reddito nel minor tempo necessario.

4) Il settore immobiliare la tecnologia e Internet

Avere appreso alcuni metodi “provati e veri” per iniziare rapidamente a costruire prospettive per una nuova attività immobiliare è indubbiamente una strategia efficace, tuttavia necessiterà sempre di essere affiancata dalla realtà di marketing che in questo business rappresenta il valore aggiunto, ovvero Internet e la tecnologia. Iniziare presto a pianificare e costruire una presenza efficace nel web, farà una grande differenza nel lungo periodo. Diventare un agenzia immobiliare che ha molto successo richiederà assolutamente un’attività di alta visibilità tramite i principali canali di comunicazione disponibili in rete.

5) Scegliere una nicchia di mercato per il business immobiliare

Anche se non è qualcosa che si debba fare per forza da subito, sarà utile, considerare, in futuro, di studiare un’area di mercato per creare una vera e propria specializzazione in un settore di nicchia. Comprendere quali siano le nicchie di maggior successo scelte da altri, soprattutto che funzionano con il web rappresenta sicuramente un buon passo iniziale verso questa direzione.

6) Crea un piano per l’Immobiliare e seguilo

Passare l’abilitazione per l’attività di Agenzia immobiliare è una gran cosa, ovviamente non è sufficiente per proseguire nel lungo periodo in questo settore altamente competitivo, quindi impostare un buon piano di azione sulla base di quanto imparato sul campo e continuare a perseguire in questa direzione può assicurare una ricca crescita, ovviamente quando ben pianificato.

www.passione-immobiliare.it

Auto usate: Dalla Tourneo Connect7 alla Ford Ranger – Tanta qualità e originalità

La Ford è sinonimo di garanzia, infatti ogni anno migliaia e migliaia di consumatori scelgono uno dei suoi modelli tra gli stock dell’usato come auto principale o anche come secondaria, infatti le occasioni non mancano e ce n’è davvero per tutti i gusti, come ad esempio la sette posti Tourneo Connect7 che aggiunge appunto due sedili in terza fila e favorisce l’ingresso grazie alle porte scorrevoli. Ha un comportamento analogo a quello della a cinque posti: lo sterzo va bene, le sospensioni sono morbide ed il comfort di marcia è elevato. Un solo motore (adeguato all’auto) e un unico allestimento sono possibili per la scelta, tuttavia quando i sette posti sono superflui, si può optare per la versione a cinque, che ha un baule ancora più grande.

  • Tra le Offerte di auto usate a Milano, “piazza” molto florida per le occasioni e per il numero di richieste annue, si può trovare un modello simile alla Galaxy che è invece la S-Max, una monovolume con tanto spazio all’interno dell’abitacolo e tanta qualità per i motori, si caratterizza inoltre per la seconda fila dei tre sedili scorrevoli, mentre per quanto riguarda la guida si distingue per lo sterzo preciso e la buona tenuta di strada anche se dispone di sospensioni morbide carrozzeria voluminosa.

 

  • L’ultima versione di Ford Galaxy ha la base meccanica della S-Max, ma ci sono 15 cm di spazio in più sopra la testa, un bagagliaio ancora più capiente (a prova di trasloco) e sette posti di serie. E’ consigliata tra le auto usate per chi di solito percorre molti chilometri, in quanto a bordo indubbiamente si potrà godere di un viaggio rilassante nei lunghi viaggi, oltre ad essere facile da guidare nonostante le notevoli dimensioni della carrozzeria.

 

  • Simile a una crossover con una bella ruota di scorta messa in mostra nel portellone è la Ecosport, spaziosa e ben dotata, che all’interno offre finiture essenziali. La notevole distanza dal suolo del sottoscocca è di aiuto nei circuiti sconnessi e sull’asfalto ha una discreta tenuta di strada. tra le automobili usate da scegliere si può optare per la 1.0 Ecoboost se la si usa solo su tratti brevi, altrimenti la 1.5 TDCi, che nella guida “normale” è più pronta e briosa, e consuma un buon 20% in meno, così da evitare frequenti tappe presso le aree di servizio per il rifornimento.

 

  • Grintosa e più spaziosa rispetto ai modelli che l’hanno preceduta, è invece l’ultima versionedella Kuga che ha molto più capienza sia per bagagli che per passeggeri, oltre che avere una linea estetica molto accattivante, inoltre a bordo, come nell’abitacolo le finiture convincono sia guidatore che passeggeri. Sull’asfalto è sicura, piacevole da guidare e decisamente comoda, discreti consumi e prestazioni. Per un buon usato le versioni AWD se la cavano bene anche su fango e neve, la 2.0 TDCi Business a trazione anteriore ha un buon rapporto fra prezzo e dotazione, invece si può preferire la 4WD quando si va spesso in montagna d’inverno.

 

  • Un maxi pick-up è l’Australiana Ford Ranger che è stata ideata proprio per aver grandi dimensioni e favorire la comodità ai passeggeri posteriori. In strada si muove ovunque grazie alle ridotte (selezionabili fino a 120 km/h), ai tanti controlli elettronici e una luce a terra di 25 cm. La scelta tra le versioni varia tra la XLT che ha già tutto quel che serve per un veicolo di questo tipo, la Limited aggiunge un po’ di lusso e (volendo) la comodità del cambio automatico, quindi considerata l’atipicità del mezzo, vediamo allora se si riesce a trovare presso le auto usate in vendita a Milano

Auto usate da oltre frontiera: Renault Megane Coupè, Laguna Sportour e Scenic XMod

Quando giunge il momento dell’acquisto di un’auto, soprattutto se usata, gli elementi da prendere in considerazione sono molteplici, i gusti personali, il costo di acquisto, quelli legati alla gestione del mezzo durante gli anni, per la manutenzione, l’assicurazione, il bollo, la tenuta di strada, la praticità di utilizzo, gli spazi a bordo e tanto altro ancora, ecco allora di seguito alcuni consigli che riguardano una serie di modelli prodotti oltre confine.

Le parole auto usate Milano sono tra le più utilizzate per la ricerca nel web, perché la disponibilità di occasioni in questa città è notevole, allora se prendiamo per esempio i modelli di casa Renault, quelli prodotti da quattro anni circa, possiamo scoprire che figurano diverse versioni a disposizione di interesse comune, alcune derivati da altre, come ad esempio la Megane Coupé, omologata per cinque persone:

  • Esteticamente si evidenzia per il frontale rifatto che riprende lo stile delle altre Mégane, dotato comunque di un tocco di grinta in più. In strada l’assetto rigido la rende più precisa in curva e l’Esp che interviene solo quando serve davvero, regala percorsi stradali veramente divertenti. Tra l’usato in vendita si possono trovare diversi allestimenti, tra i quali la 1.2 TCe e la 1.6 dCi che offrono il brio che ci si attende da una coupé commercializzata anche ad un prezzo contenuto.
  • Ben rifinita e confortevole invece la Laguna Sportour che si distingue soprattutto per il comodo divano posteriore reclinabile, di facile utilizzo, infatti è attivabile attraverso i due tasti posti dietro il portellone. Nonostante le dimensioni da Station Wagon quale è, in strada è agile, “composta” nei cambi di direzione, ancora di più se dotata di quattro ruote sterzanti delle 4Control. La 2.0 dCi  .    Wave con 150 CV è il miglior compromesso fra prezzo, dotazione e prestazioni, per chi è più esigente, allora c’è la 4Control con 173 cavalli. Si può trovare in vendita anche la versione Coupé che rispetto alla wagon perde 5 cm di altezza e 6 di passo, oltre al portellone, guadagnando così in sportività ed eleganza. Tutte le motorizzazioni presenti in commercio sono sicure ma, grazie alle quattro ruote sterzanti, la 4Control è più facile da manovrare e più stabile nelle curve.
  • Il listino francese si condisce anche con una elettrica di nome Fluence che ha delle forme uniche nel loro genere per questa elettrica, spaziosa e confortevole automobile. Grazie al motore elettrico si viaggia quasi in silenzio e lo scatto al semaforo è proprio brillante, tuttavia l’autonomia limitata comporta una gestione accurata dei rifornimenti. La versione è unica ed ha una dotazione completa, mentre in alcuni esemplari si potrebbero trovare i cablaggi opzionali montati in origine, che favorirebbero maggiori possibilità di ricarica delle batterie.
  • Per un’automobile usata che necessita di avere molto spazio, allora scegliere la Kangoo-Grand Kangoo, è un’opzione decisamente azzeccata per questa multispazio dal frontale aggressivo, con le porte posteriori scorrevoli. La seduta alta ed i vetri grandi favoriscono un’ottima veduta della strada e rendono agevoli le manovre. I motori a gasolio sono regolari e poco rumorosi, inoltre la confortevolezza a bordo è molto buona. La dCi con 110 CV per chi percorre molti chilometri è la versione migliore, la meno cara invece è la 1.2 TCe (turbo a benzina) soprattutto per i bassi consumi sugli spostamenti in città.
  • Molto richiesta tra le auto di seconda mano è la Scenic XMod, una monovolume molto originale che contiene in se davvero tantissimo spazio, grazie anche ai numerosi vani portaoggetti che la caratterizzano. Le Cross hanno una maggiore altezza da terra, paraurti specifici e protezioni sottoscocca. Le sospensioni ben tarate e lo sterzo preciso la rendono adatta anche ad essere condotta su strada brillantemente. Buone la visibilità anteriore e l’agilità nel traffico ed a questo proposito, proprio per chi guida molto nei centri urbani, la scelta migliore è la 1.5 dCi con Stop&Start oppure con cambio robotizzato a doppia frizione, per esigenze di s