Acconciature per capelli corti

Scegliere una delle tante acconciature per capelli corti è un ottimo metodo per dare letteralmente “un taglio” al passato, magari dopo aver effettuato una colorazione o semplicemente dopo aver deciso di sfoggiare di sana pianta un nuovo look e ripartire da qualcosa di più fresco e giovanile. Un bel taglio corto può effettivamente regalare una nuova luce al tuo volto e darti completamente un altro aspetto, facendoti sentire letteralmente una persona nuova. La cosa più importante da fare è quella di scegliere il taglio giusto per essere sicure di non sbagliare, e le variabili di capelli corti sono comunque tante sia per lunghezza (ci sono i tagli estremamente corti e quelli che lo sono di meno) che per il colore e la forma. Ciò che ciascuna si chiederà a questo punto è quale possa essere il taglio più adatto al proprio volto: diciamo innanzitutto che il taglio più adatto è quello che rende felici quando ci si guarda allo specchio e consente di affrontare la vita con maggiore fiducia in sé stesse.

Ad ogni modo, esistono dei parametri più oggettivi che consentono di individuare in maniera ancora più precisa il taglio di capelli corti più adatto alla propria figura, andiamoli a vedere più da vicino. Sicuramente, tra i parametri di cui tener maggiormente conto vi è la forma del viso: un viso tondo dovrà preferire una acconciatura con altezza sulla parte superiore dei capelli, per un viso più quadrato saranno da preferire forme  asimmetriche, mentre per un viso allungato andranno bene frange più lunghe. Tenendo conto già di questi piccoli suggerimenti sarà più semplice andare ad individuare l’acconciatura perfetta, tra quelle corte, che consentono di cambiare look e valorizzare al tempo stesso il proprio volto.

General Cessioni: quale il futuro dell’export Made in Italy?

General Cessioni esprime opinioni positive sul rapporto annuale dedicato all’export elaborato da Sace. Tra il 2017 e il 2020 le esportazioni avranno un incremento medio annuo del 4%.

General Cessioni

La crescita dell’export nelle recensioni di General Cessioni

Specializzata in intermediazione aziendale, la società General Cessioni ha fornito opinioni positive rispetto all’andamento delle esportazioni italiane. Delineate dall’ultimo rapporto annuale di Sace “Italy Unchained”, presentato alla Borsa di Milano, le nuove stime descrivono una situazione rosea per l’export Made in Italy, grazie a un incremento atteso medio del 4% su base annua sino al 2020. Nelle proprie recensioni, General Cessioni evidenzia come nel 2016 la crescita sia stata trainata soprattutto dal mercato europeo: quest’anno invece la tendenza è positiva in ogni diversa area geografica. In particolare le performance migliori sono attese in Nord America e Asia, rispettivamente con un segno positivo del +4,9% e +4,6%, grazie al ruolo di Paesi quali Stati Uniti, Cina, India e Indonesia. Anche l’Europa avanzata tiene il passo della crescita, +3,4%, seguita a ruota dai nuovi mercati dell’est Europa, +,2,9%. Sebbene sconvolto dall’instabilità geopolitica, anche il Medio Oriente fa registrare un passo positivo insieme al Nord Africa, con un incremento percentuale di 2,1 punti. Torna a crescere anche l’America Latina, 1,6%, dopo un 2016 che aveva fatto segnare una decisa contrazione di circa sei punti percentuali. In leggera decrescita l’Africa Subsahariana, -0,4%, sebbene quest’anno Kenya, Senegal e Ghana abbiano rappresentato felici eccezioni. Grazie alla crescita sostenuta, le stime del rapporto “Italy Unchained” prevedono, entro la fine del 2020, un valore totale per l’export calcolato intorno ai 490 miliardi di euro.

Export: le opinioni di General Cessioni sui settori più dinamici

Grazie alle sue recensioni, General Cessioni ha espresso opinioni anche in merito ai settori più performanti delle esportazioni Made in Italy. Saranno molti i comparti economici a beneficiare della crescita attesa dell’export. Il settore chimico in particolare avrà il tasso di crescita più forte. Partendo da un valore di 42 miliardi di export, godrà di un incremento nel 2017 del 6,3% e nel 2018-2020 del 5,8%. Risultati possibili soprattutto grazie alla ripartenza degli investimenti nella farmaceutica e nella petrolchimica, settori in cui la chimica trova le sue principali applicazioni. La meccanica, primo comparto per il Made in Italy con oltre 85 miliardi di euro di valore complessivo nell’ultimo anno, conferma il tasso di crescita già fatto registrare precedentemente, con un sostanzioso +2,2%. Le opinioni General Cessioni sono positive anche per i mezzi di trasporto, sulle quali la stima di crescita è positiva del 5% quest’anno e leggermente superiore (5,4%) per gli anni successivi.

Hotel Gardenia – Jesolo

L’Hotel a 3 stelle Gardenia è situato in una zona centrale, in piazza Marconi a Jesolo, lungo la centralissima via Bafile, nei pressi di piazza Drago. La posizione tuttavia, sebbene sia centrale, è allo stesso tempo tranquilla, a soli 40 m dal mare, con ampia spiaggia privata, attrezzata di lettini prendisole e ombrelloni. L’Hotel Gardenia è l’ideale per tutte quelle famiglie con bambini che vogliano godersi una vacanza rilassante, dove non manca nulla per stare bene. Infatti particolare attenzione è dedicata ai più piccoli, che potranno divertirsi in una piccola area giochi e degustare menù a loro dedicati in questo hotel per bambini a Jesolo. L’Hotel dispone di una splendida terrazza con bar, dove è possibile consumare un drink,  ascoltando il rumore delle onde del mare che echeggia nella quiete notturna.  Le vostre giornate trascorreranno serene tra un bagno di sole e uno di mare, tra piacevoli passeggiate nel corso principale che di sera diventa zona pedonale, nonché tra numerose attrattive e opportunità di svago che il Lido di Jesolo, rinomata località notturna, ai primi posti per importanza in Italia, offre ai visitatori.