Passione Dolomiti: il punto di partenza per la vacanza in montagna

La bellezza delle Dolomiti è riconosciuta in tutto il mondo, tanto da essere stata inserita, a partire dal 26 giugno 2009, nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, riconosciuti e protetti dall’UNESCO. Questo riconoscimento enfatizza ancor di più lo splendore delle Dolomiti, che ogni anno sanno accogliere appassionati della montagna in qualsiasi stagione, sia in estate, sia in inverno.

Infatti molte persone subiscono il fascino irresistibile della montagna, che con la sua maestosità, i suoi paesaggi e la sua natura (in alcuni casi, quasi del tutto incontaminata), è in grado di regalare emozioni uniche e sensazioni di benessere, tanto da poter rigenerare letteralmente la mente e il fisico.

PassioneDolomiti è un progetto nato proprio per venire incontro alle esigenze di chi vuole vivere una vacanza in montagna, in estate o in inverno, (non solo come semplice turista). Grazie a questo portale, sarà possibile trovare le eccellenze del territorio, accuratamente selezionate tra quelle che sanno valorizzare le tradizioni e dotate di un forte spirito di ospitalità.

La selezione di hotel e alberghi, mette in evidenza le caratteristiche peculiari delle strutture, come per esempio la presenza di aree Wellness, la vicinanza con gli impianti di risalita, o la predisposizione ad accogliere le famiglie con neonati e bambini piccoli al seguito.

Ma non solo strutture ricettive, nel portale si possono trovare anche i migliori ristoranti presenti sulle Dolomiti, che in ambienti caratteristici servono prelibatezze ispirate alle tradizioni culinarie del territorio. Ovviamente il tutto è condito da una vista veramente panoramica che si affaccia sulle pareti rocciose delle montagne delle Dolomiti che al tramonto si “incendiano”, a causa dell’enrosadira e, sanno regalare sfumature uniche e irripetibili giorno dopo giorno.

Infine non manca la selezione dei migliori rifugi, punti di partenza, ristoro o arrivo delle avventure estive a piedi o di quelle invernali sugli sci.

Grazie ai suggerimenti di chi vive nel territorio, sarà possibile scoprire il vero volto delle Dolomiti, tra tradizioni e ambienti caratteristici.

Automobili usate consigli per l’acquisto: Ford Fiesta

Nel panorama italiano sono tra le auto usate più desiderate, infatti piacciono sia per la loro potenza abbastanza rilevante, ma anche per i consumi ed il loro facile adattarsi alle strade di città, e non solo, perchè tutte le versioni di ford Fiesta disponibili in commercio presentano delle caratteristiche salienti che le contraddistinguono rispetto agli altri modelli della stessa categoria.

Slanciata e personale, questa automobile ha una linea riuscita che, tuttavia, impone qualche limite in termini di abitabilità e visibilità posteriore, tuttavia da guidare è piacevole e si apprezzano la tenuta di strada, lo sterzo preciso in marcia e leggero in manovra.

Per un buon usato si può suggerire il 1.6 turbodiesel perchè fa poco rumore ed è abbastanza “vispo”, già sotto i 1500 giri, inoltre se si ha fortuna di trovare la versione Titanium si troverà una dotazione abbastanza completa che comprende il “clima” (a controllo manuale), i cerchi in lega di 16 pollici e la chiave elettronica. I motori sono affidabili sin dal debutto (anche perché ben collaudati: derivavano da quelli montati dalla Fiesta della precedente generazione). A creare qualche piccolo grattacapo è l’impianto a gas del motore 1.4 16V Gpl con alcune irregolarità di funzionamento rilevate e passaggi da gas a benzina non richiesti. I problemi sono stati risolti con la riprogrammazione della centralina o la sostituzione del riduttore della pressione.

L’elettronica funziona bene ed è affidabile, tuttavia in alcuni esemplari si sono presentati dei problemi nell’accensione e nel potenziometro dell’acceleratore, problemi comunque risolti facilmente in tutte le autovetture. All’inizio però tanti proprietari avevano segnalato che il tunnel centrale emanava una quantità eccessiva di calore e che le guarnizioni delle porte tendevano a scollarsi, tutte problematiche comunque superate.  A bordo lo spazio c’è, sia davanti che dietro, anche se sul divano, invece, si sta comodi solo in due e lo spazio per le gambe è limitato. La plancia è moderna ed ha alcuni elementi caratteristici che abbelliscono l’ambiente.

L’auto ha un baule con capacità adeguata alla categoria a cui appartiene, in più si può segnalare che i motori della Fiesta prima serie spaziano dal 1.2 (da 60 o 82 CV), al 1.4 da 96 CV (pure a Gpl, con 4 CV in meno) al 1.6 da 134 CV (brillante ma non sportivo), due invece sono i turbodiesel, ovvero il 1.4 da 68 CV e 1.6 da 95 (il più equilibrato, che consigliamo), è stata anche per anni la “straniera” più venduta in Italia, quindi nessun problema a trovarla usata.

Anche la sicurezza nella sua totalità è abbastanza buona, tuttavia, la dotazione di sicurezza di serie è più povera: niente “palloni salvavita” per le ginocchia, mentre quelli per la testa nel 2011 erano solo optional (se sei fortunato puoi trovare un esemplare usato con questo utile dispositivo già montato a bordo). Il controllo di stabilità era di serie per tutte soltanto dal 2011, perchè fino al 2010, per le versioni “base” (denominate Plus) si pagava a parte.

www.autosaloneepis.it

 

Giocare in Sicurezza | Protezioni colonne e pilastri

Una delle cose che sta più a cuore ai genitori di bambini e ragazzi durante la loro permanenza a scuola, è che la struttura che li accoglie possa essere sicura e consentire loro di usufruire degli spazi senza mettere mai a rischio la loro incolumità. Vi sono però degli spazi che si prestano maggiormente ad esporre gli studenti a qualche tipo di rischio, tra questi ci sono i locali adibiti allo svolgere delle attività ginniche, ad esempio, o quelli in cui si effettua la ricreazione. Qui i ragazzi si sentono più liberi e possono muoversi liberamente, con il rischio però di potersi far male quando ad esempio corrono e urtano accidentalmente pilastri o colonne presenti negli ambienti, magari perché intenti a giocare o distratti dai compagni o da tutto ciò che li circonda. Urtare una colonna mentre si corre, magari mentre si svolge dell’attività fisica, può essere poco piacevole ma al tempo stesso doloroso.

Per questo motivo vanno adottate tutte quelle soluzioni in grado di consentire agli studenti di usufruire in tutta tranquillità degli spazi loro dedicati, con la certezza che nulla di spiacevole possa accadere anche nel caso di urti accidentali. Una delle soluzioni più efficaci, ed oggi ampiamente diffuse all’interno di istituti scolastici di ogni ordine e grado, è sicuramente quella di adottare protezioni colonne sia per ambienti interni che esterni, in grado di offrire un rivestimento morbido a pilastri o colonne di ogni tipo e rendere così innocuo ogni eventuale urto accidentale. Questi pannelli avvolgenti vengono fissati tramite della apposita colla e sono in grado di aderire perfettamente ad ogni tipo di superficie o materiale, garantendo così sempre il massimo della sicurezza agli alunni sia quando usufruiscono ad esempio della palestra, che di tutti gli altri spazi ricreativi che la scuola mette loro a disposizione.

Auto usate a Bergamo: Alfa Romeo Mito in dettaglio

Presso gli stock delle Concessionarie di auto usate a Bergamo, è possibile trovare un’ampia scelta di modelli delle marche maggiormente richieste dal pubblico affezionato a questo segmento di mercato, molto utile per chi vuole dotarsi di una nuova quattro ruote e risparmiare rispetto al prezzo originario di listino.

Tra le auto usate in commercio una utilitaria spicca sulle altre

Tra le automobili usate in Occasione presenti in commercio si può consigliare sicuramente una tra le utilitarie più belle del mercato, sia per il suo aspetto estetico ma anche per il fatto di essere molto grintosa con il turbodiesel da 95 cavalli ed allo stesso tempo parsimoniosa nei consumi. Questa auto ha una filante carrozzeria a tre porte, molto giovanile, aggiornata qualche anno fa con minimi ritocchi, da evidenziare inoltre che i costi sono determinati di più dalla cilindrata che dall’anno di produzione e con la piccola MiTo, si riescono anche ad ottenere sconti sulla Rca.

Mito auto usata divertente alla guida e molto sicura 

Cominciamo quindi subito a descrivere il gioiellino di casa nostra che con il suo lunotto inclinato, le ampie prese d’aria e il cofano ben sagomato, si rende molto appetibile ai giovani, con qualche carenza per quanto riguarda lo spazio. La guida è appagante, infatti selezionando il dispositivo DNA (l’elettronica varia la risposta di motore e sterzo) su Dynamic, il comportamento dell’auto è più sportivo. Meno silenzioso e più potente, visti i 95 CV, in rapporto alla cilindrata, il 1.3 turbodiesel commonrail è brillante e regolare nel funzionamento, ed oltre i 1500 giri spinge con vigore (fino ai 4000) e non è mai assetato.

Purtroppo, soprattutto nelle prime versioni, la Mito ha presentato qualche piccolissimo difetto, infatti mentre i motori a benzina TwinAir fungevano alla grande, il 1.3 turbodiesel presentava un problema al filtro antiparticolato che dopo un po’ di chilometri permetteva al gasolio di diluirsi con l’olio. Altro inconveniente piuttosto diffuso: la batteria che, sino al 2010, andava a terra a causa dello scarso isolamento di un cavo. Segnalati pure problemi degli alzavetro (non funzionano con le porte aperte) e dei retrovisori ad azionamento elettrico che non rispondono ai comandi, l’indicatore del livello del carburante, inoltre, è impreciso, dal 2011 comunque tutti questi “fastidi” sono stati risolti.

L’abitacolo, sufficientemente luminoso e confortevole, con un divano dalle giuste dimensioni per un’auto del genere, dispone di un tetto basso, pertanto offre poco spazio in altezza, mentre nella zona inferiore sono stati impiegati materiali piuttosto economici, nella parte superiore della plancia, vi sono materiali realizzati con una plastica gradevole e sono ben raggiungibili i comandi.

Il baule dalla forma irregolare dell’apertura, con passaruota sporgenti e ben 34 cm tra pavimento e soglia di carico, si può definire utile per le funzioni che deve svolgere, da sottoliniare che il 1.3 JTDm, da 84 CV o 95 CV è il più equilibrato, ma c’è anche un 1.6 da 120 CV, mentre sono parecchi i motori a benzina.

La Mito comunque sia è una macchina che piace e lo dimostrano i dati sulle vendite dell’usato, infatti è fscile trovarne a prezzi convenienti, ben allestite e con pochi chilometri, addirittura anche con sette airbag in tutte le versioni, e sin dal suo debutto, è sempre stata tra le utilitarie più sicure, infatti ha ottenuto cinque stelle nei severi crash test dell’Euro NCAP. Ok la sicurezza attiva: l’auto italiana non si scompone nelle manovre brusche (nonostante l’assetto sportivo, non è “nervosa” né difficile da controllare) e, in ogni caso, può contare sull’Esp.

Spazio in magazzino: i vantaggi del soppalco industriale

Cos’è il soppalco?

Il soppalco industriale è un sistema che consente di aumentare esponenzialmente la superficie di stoccaggio di magazzini e locali.

Generalmente un soppalco industriale è realizzato con un profilo a sigma a 8 pieghe, tutte di spessore diverso in base alle portate richieste e devono essere adatte a consentire il passaggio di cavi, tubi ed altre tipologie di elementi di natura. Il soppalco, considerata una struttura portante a tutti gli effetti, è stato sviluppato per rispondere a precise norme ed esigenze statiche e dinamiche che considerino numerosi fattori di rischio, come quello di un terremoo.

Caratteristiche e vantaggi:

  • Incremento della superficie utile
  • Possibilità di integrare la soluzione esistente con altri sistemi di magazzinaggio esistenti
  • Versatilità e adattabilità alle varie esigenze di layout e di utilizzo
  • Possibilità di aumentare la superficie non solo per lo stoccaggio di nuovi elementi ma anche con altri obiettivi, come potrebbe essere la realizzazione di uffici

La chat usata come mezzo per il Business

Chat per business

Le chat per il business rappresentano il punto di contatto principale tra utenti ed aziende, per la loro immediatezza e puntualità: un operatore, che sia umano o un bot, è infatti in grado di risolvere in tempo reale le richieste del cliente. Per le società, dunque, i servizi di messaggistica, si sono trasformati in una sorta di piattaforma multifunzionale per entrare in contatto con gli utenti del proprio sito.
Il 2017 ha visto un enorme sviluppo per quanto riguarda le chat e videochat per il business gestite da chatbot, intelligenze artificiali in grado di riprodurre le interazioni standard tra esseri umani.
Vediamo quindi quali sono attualmente le principali tipologie di chat per il business.

CUSTOMER CARE: ASSISTENZA CLIENTI

L’assistenza clienti è un punto fondamentale nel marketing di ogni azienda: serve infatti a monitorare la soddisfazione dei clienti e a risolvere eventuali problematiche, il tutto gratis per gli utenti. Con la necessità sempre maggiore di mettere a disposizione un’assistenza completa 24 ore su 24, le società sono riuscite ad abbattere i costi eccessivi di mantenimento di queste chat di supporto grazie ai bot. L’80% delle richieste di supporto, infatti, possono essere ricondotte al 20% delle possibili problematiche. Questi chatbot sono in grado di rispondere alle domande frequenti (FAQ), determinando la tipologia della richiesta. Ovviamente, agli operatori umani rimarranno da gestire tutte quelle casistiche che invece richiedono una reale capacità di problem solving, propria solo dell’uomo.

SUPPORTO NELLA VENDITA

Spesso le chat per il business sono incentrate sul supporto ai clienti nella vendita di un prodotto, magari dopo un click su un Ads. Anche in questa situazione i chatbot potrebbero essere la risorsa del futuro: potrebbero, infatti, accompagnare il cliente attraverso chat social lungo tutto il processo di acquisto per prodotti semplici e poco costosi. Integrando questa nuova tecnologia al lavoro umano, le chat per il business potrebbero decollare, mettendo a confronto tutti i dati necessari forniti dall’azienda per assecondare al massimo ogni esigenza del cliente. Se, per esempio, siete interessati all’acquisto di un capo di abbigliamento, potrete affidarvi al bot del brand desiderato per selezionare taglia, colore e modello, pagando poi comodamente dalla chat, utilizzando la vostra carta di credito.

RICHIESTE INFORMAZIONI

Quando un visitatore accede al sito di un’azienda non sempre ha già l’idea di fare un acquisto. Spesso, infatti, si tratta solamente di una ricerca di informazioni su determinati servizi o prodotti offerti. Le chat per il business, dunque, si occupano anche di fornire ad ogni interessato tutte le informazioni che desidera, senza alcun costo aggiuntivo e senza registrazione. Per esempio, se si è interessati ad un viaggio e si desidera avere accesso alle news su offerte di voli, basta utilizzare la chat di una compagnia aerea, digitando le date scelte e la destinazione. Un bot converserà in automatico con voi per mettervi al corrente di tutti gli aggiornamenti di cui avete bisogno!