Come fare arrivare nuovi clienti nella tua clinica veterinaria

Sei un veterinario e vuoi incrementare i clienti della tua attività? Non sai come fare?
Il team di Veterinario in città ha elaborato nel tempo una strategia che è stata applicata con successo ad alcune cliniche veterinarie.

Il sito web

Negli ultimi anni ci siamo confrontati con vari veterinari e abbiamo scoperto che una buona fetta è tuttora restia a dotarsi di un sito web. Secondo noi questo è un errore.
Internet ha rivoluzionato il processo di acquisto di prodotti e servizi dei consumatori; in altre parole negli ultimi venti anni è cambiato il percorso che una persona affronta prima di arrivare a comprare il servizio o prodotto di cui ritiene di aver bisogno e anche i (potenziali) clienti di una clinica veterinaria percorrono lo stesso “tragitto”.
Immaginate di avere un animale domestico che necessita di cure e di non conoscere alcun veterinario o di non essere soddisfatto dell’attuale veterinario. Cosa fate? Le risposte a questa domanda sono due: o chiedete ad amici e parenti che vivono nella vostra città oppure cercate su internet. Si evince che non avere un sito porta alla mancata possibilità di intercettare questi potenziali clienti.

Ottimizzate il vostro sito

Sulla base della nostra esperienza nel campo dei veterinari possiamo affermare che quanto scritto nel paragrafo precedente (dotarsi di un sito è un buon investimento) è realmente vero a patto, però, che il sito sia fatto da professionisti che sappiano come essere nelle prime posizioni sui motori di ricerca. Inoltre chi sviluppa il sito deve essere in grado di fornirvi consulenza sui contenuti che andrete a inserire nel vostro sito.

Ipotizziamo che la durata media di un sito sia di 6 anni; in altre parole il costo che sostenete per la realizzazione del sito lo spalmiamo su 6 anni.
Poi aggiungiamo quello per l’ottimizzazione del sito; anche questo costo lo spalmiamo per 6 anni, ma dobbiamo tener presente che parte di questa attività non è legato al sito che ti sviluppano, ma al dominio; in altre parole sto dicendo che fra 6 anni quando deciderete di rifare il sito parte del lavoro svolto per l’ottimizzazione non lo perderete se manterrete il solito dominio (www.miosito.it).
Tenendo presente quanto detto sopra possiamo trovare la spesa media relativa al sito per ogni mese per i prossimi 6 anni:

  • spesa media al mese per la realizzazione del sito web: 25€
  • spesa media al mese per ottenere le prime posizioni nei motori di ricerca per ricerche attinenti all’attività di veterinario: 12€
  • spesa media al mese per essere presenti sul web (hosting) e possesso del dominio: 5€

Il costo da sostenere equivale a circa 42€ al mese per avere un sito web professionale e ottimizzato per i motori di ricerca.
A questo punto chiedetevi se investireste tutti i mesi 42€ per essere contattati da persone fortemente interessate alle prestazioni di un veterinario; se la risposta è affermativa (perché non dovrebbe esserlo visto l’esigua cifra) perché allora non dotarsi di un sito?

Realizzare un sito web per una struttura veterinaria

Progettare un sito web che produca dei risultati, cioè che permetta di trasformare l’utente in un potenziale cliente, è un’operazione complessa, le cui varie fasi devono essere ben studiate.

Veterinarioincitta.it cerca con questo articolo di analizzare la progettazione di un sito web per le strutture veterinarie. I consigli che trovate in rete per la realizzazione di un sito web sono validi anche per i veterinari; in questo articolo cercheremo di approfondire gli aspetti più pertinenti all’attività di un veterinario.

Cura l’immagine del sito

Qualsiasi web designer ti darà questo consiglio, perché è ovviamente corretto; ma come si coniuga per una struttura veterinaria?

Spesso ci capita di imbattersi in siti di veterinari la cui veste grafica potrebbe essere utilizzata per attività completamente diverse da quella di un veterinario. L’impatto che la grafica di un sito ha agli occhi dell’utente deve rimandare immediatamente all’attività pubblicizzata dal sito.

Quando il vostro esperto web vi presenterà la veste grafica del vostro futuro sito, chiedetevi che impressione vi fa nei primi due secondi; quale è l’impatto al vostro occhio? Da cosa è attirato il vostro occhio nei primi istanti?

Dovete sapere che l’occhio umano nei primi istanti che visualizza un sito è attratto dalle immagini; dovete scegliere almeno una bella immagini che faccia capire subito che il sito visualizzato è quello di una struttura veterinaria e chiedete al web designer di collocarla nella parte superiore della vostra homepage. Sottolineo superiore, cioè in quella parte che visualizzo senza dover scorrere la pagina almeno con dispositivi che hanno schermi superiori a quelli di uno smartphone.

Studia bene la struttura e i contenuti del sito

Anche questo è un consiglio che si può applicare a qualsiasi progetto web; nel caso dei veterinari, oltre ai vari consigli applicabili a tutti i siti, vuol dire avere nel menù di navigazione la voce “Prestazioni” che apre un menù secondario le cui voci sono le prestazioni offerte dalla struttura veterinaria. Ogni singola voce porterà l’utente alla relativa pagina in cui sarà approfondito il significato della prestazione, i veterinari che si occupano della prestazione, eventualmente il prezzo ed eventuali consigli.

Una sezione che non tutti i siti dei veterinari hanno è quella dello staff; fate le foto a tutti i veterinari e persone che lavorano nella struttura e pubblicatele insieme al ruolo e mansioni nella pagina staff. Se la struttura veterinaria è composta da una sola persona o da poche persone potete pubblicare la o le foto nella pagina “Chi siamo”.

Mettere sul sito i volti delle persone che si prenderanno cura degli animali rassicurerà i clienti che ancora non vi conoscono di persona.

Fate emergere le differenze con i concorrenti

Un sito web serve anche e soprattutto per far emergere quegli aspetti che vi differenziano dalla concorrenza e potrebbero fare la differenza agli occhi degli utenti; nel caso di una struttura veterinaria questi aspetti sono

– il pronto soccorso aperto 24h su 24h

– Servizio a domicilio

– Registrazione all’anagrafe

– Day Hospital

– Terapia del dolore